Biografie

Si-Tai-Gung YIP MAN

Yip Man nasce il 14 Ottobre del 1893 sotto la dinastia dei Ching (secondo il calendario cinese è il 5 Settembre Kang Shoui) nella città di Fatshan, nella provincia di Kwantung, che in quel periodo era sotto la circoscrizione amministrativa di Lam Hoi; per questo motivo il luogo di nascita di Yip Man viene chiamato anche Lam Hoi in Kwantung. Suo padre si chiamava Yip Oi Dor, sua madre Ng Shui: egli era uno dei loro quattro figli. Il suo fratello più anziano si chiamava Gei Gak (il loro nonno si chiamava Gei Man) mentre le due sorelle si chiamavano Wan Mei e Wan Hom. II Grande Maestro Yip Man dal 1899 al 1905, dall'età di 6 ai 12 anni, studia Ving Tsun Kung Fu sotto Chan Wah Shun (il cambiavalute Wah) nella strada principale di Fatshan (Song Yun Dai Gai), nella tenuta della famiglia Yip: attualmente il giardino appartiene al governo e la casa non esiste più. In quel periodo studiavano insieme a Yip Man Lui Yiu Chai, Ng Chung Sao, Ng Siu Lo e altri.  Nel 1905 muore Chan Wah Shun, ma prima di morire prega Ng Chung Sao di fare portare a termine a Yip Man il sistema di Ving Tsun. La salma di Chan Wah Shun durante il funerale viene portata dai suoi allievi nel paese di Chan a Shun Dak. II Grande Maestro Yip Man segue le ultime volontà di Chan Wah Shun e impara da Ng Chung Sao: la sua scuola era in via Sin Huen Gai. Man trova, con l'aiuto di un parente, Leung Fut Ting, un appartamento in Kane Road in Hong Kong, e studia nel collegio di St.Stephen in Stanley con l'aiuto di una borsa di studio. Attraverso i suoi compagni di classe il Grande Maestro Yip Man conosce Leung Bik, il secondo figlio del defunto Grande Maestro Leung Jan, e studia presso di lui per quattro anni. Dal 1914 al 1937 Yip Man lavora attivamente nell'esercito e nella polizia. Sposa Cheung Wing Sing, la cui famiglia discende da Cheung Yum Ham, uno degli ultimi ministri della dinastia dei Ching. Egli ha quattro figli, i maschi Yip Hok Chun (Yip Chun), Hok Ching (Yip Ching) e le femmine Ar Sum  e Ar Wun. Quando non lavora il Grande Maestro Yip Man va volentieri con gli altri praticanti di arti marziali a studiare e ad esercitarsi, nella cerchia delle arti marziali nel sud della Cina in poco tempo il nome di Yip Man da Fatshan diventa famoso. Nel suo giardino si scambiano molte idee sullo stile del Ving Tsun  e in un angolo della sala vi è un uomo di legno per allenarsi. Nel 1937 i giapponesi invadono la Cina del sud e fino al 1945, per otto anni, Yip Man combatte contro i giapponesi: Fatshan è assediata e viene gestita da un governo di marionette.  Il Grande Maestro si ripromette di non volere avere niente a che fare con questo governo ed è per questo che diventa molto povero, in una situazione di quasi stenti.  Nel Luglio del 1950 Yip Man, inizia ad insegnare in Dai Lam Street in Kowloon.  La prima classe di Ving Tsun viene allestita per l'associazione dei lavoratori dei ristoranti. Yip Man insegna anche nella sede principale del sindacato dell'associazione dei lavoratori dei ristoranti di Shang Wan Zweig in Hong Kong.  Dal 1953 al 1954 trasferisce la scuola in Hoi Tan Street.  Dal 1954 al 1955 ricolloca la scuola nella sede dell’associazione dei lavoratori dei ristoranti.  Dal 1955 al 1957 il Grande Maestro colloca la scuola in Lee Tat Street, in Yiau Ma Tei Street in Kowloon. Dal 1957 al 1962 il Grande Maestro Yip Man colloca la scuola dopo Lee Chang Ok Chuen. Yip Man da soprattutto lezioni private. Successivamente colloca la scuola in Tai Po Street 61, negli edifici in Heng Yip. Vengono date anche lezioni private nella sartoria Yee Wa in Tsim Sha Tsui.  Dal 1963 al 1965 viene collocata la scuola al piano superiore del ristorante Tai Sang in Fook Chuen Street in Tai Kok Tsui. Questo piano originariamente era la stanza delle provviste.  Il proprietario, Ho Luen, decide di cederlo alla scuola. In questo periodo il Grande Maestro Yip Man da lezioni private anche ad allievi appartenenti al corpo di polizia in Hing Hing Street, in San Po Kong.  Dal 1965 al 1972, la scuola nel ristorante Tai Sang viene chiusa e il Grande Maestro Yip Man si ritira nel pensionato in Tong Choi Street, dove invecchia. Nonostante egli è a riposo, pratica ancora lezioni individuali ed insegna inoltre in  luoghi sparsi: 1 Nell'Associazione Atletica di Ving Tsun, che nel 1967 è la prima associazione di arti marziali registrata ufficialmente dal governo. Questo dura solo tre mesi. 2 In un appartamento in Waterloo Road.   3 In Chi Yau Road.  4 in Siu Fai Toi, nella casa di un avvocato. Questo è l'ultimo luogo in cui il Grande Maestro Yip Man pratica le sue lezioni di Ving Tsun Kung Fu.   Il Grande Maestro Yip Man muore il 1°Dicembre 1972 (il 26 Ottobre secondo il calendario lunare cinese) nel suo appartamento  in Tong Choi Street. Egli visse 79 anni.         

Si-Gung VICTOR KAN WAH CHIT

Victor Kan Wah Chit ha cominciato ad imparare Ving Tsun Kung Fu con Grandmaster Yip Man nel 1954, quando aveva 13 anni, in Hong Kong.Ha dedicato per 7 anni, fino all'adolescenza, 3-4 ore al giorno, 7 giorni alla settimana allo studio ed all'esercizio sotto la guida di Yip Man, mentre i suoi altri fratelli di kung fu passavano la maggior parte del loro tempo sfidando i praticanti di altri stili o combattendo per strada per loro divertimento. Con la sua eccellente preparazione mentale e fisica ed il supporto dei suoi genitori, alcuni anni più tardi è diventato il migliore allievo di Yip Man. Un suo compagno di studi l'aveva soprannominato 'King of Chi Sao' (il re del Chi Sao) o 'The Untouchable' (l'intoccabile).  Verso la fine degli anni 50 è diventato il capo degli assistenti istruttori di Yip Man fino a quando, nel 1961, ha lasciato Hong Kong per raggiungere l'Europa.Si è stabilito a Londra, dove ha insegnato dal 1975, diventando l'unico studente di Yip Man ad insegnare in Europa e ad avere scuole anche in Nord America.Continua ad insegnare il Ving Tsun con il metodo classico, mantenendo un altissimo grado di purezza degli insegnamenti di Yip Man, consentendo di trasmetterli integralmente di generazione in generazione Il metodo classico è il migliore e l'unico per imparare correttamente il Ving Tsun: l'efficacia è superiore confrontato alle imitazioni dei differenti stili di Ving Tsun, semplicemente perché nell'antichità i praticanti hanno contato esclusivamente sulle loro abilità nel kung fu per proteggere le proprie vite. L'efficacia del kung fu classico di Ving Tsun è tale che si può persino elaborarne un nuovo stile, come ha fatto Bruce Lee.

 Ad un seminario tenutosi a Londra e presenziato da Ip Ching e da Ip Chun, i figli del G.M. Yip Man, Ip Ching ha dichiarato  pubblicamente  ai  presenti  che  suo  padre  ha designato G.M. Victor Kan (Kan Wah Chit), essendo il suo migliore allievo, come l'unico maestro con cui avrebbero dovuto continuare a studiare dopo la sua Sentendo queste parole, G.M. Kan si è visibilmente commosso. Anche il G.M Wong Sheun Leung (il primo insegnante di Bruce Lee) ha parlato di G.M. Kan, in un articolo del 1978 sul Magazine 'Secrets of Kung Fu': "Scrivendo questo articolo non ho ricevuto né denaro né regali da Victor Kan, desidero soltanto che un uomo di tale talento non rimanga sconosciuto. Un uomo di così grande valore dovrebbe essere presentato alla gente così che chi volesse imparare il Ving Tsun non si affidi all'insegnante sbagliato..." Alla fine degli anni '50, dall'Australia, William Cheung ha detto a suo fratello in Hong Kong:  " Se desideri diventare veramente bravo nel Chi Sao, l'unica persona che dovrai cercare per esercitarti è Victor Kan".  Yip Man si era quasi ritirato a quel tempo, e Victor Kan era il suo assistente.

SI-FU RAIMONDO BARDINU

Raimondo Bardinu nasce a Sassari nel 1982 e trascorre l'infanzia e la prima giovinezza a Thiesi.
All'età di soli 15 anni, la vita e le esigenze lavorative lo portano lontano dalla Sardegna , a Brescia. Da sempre affascinato dal magico universo delle arti marziali, come tanti giovani della sua generazione cresce col mito del grande Bruce Lee, dei suoi films , dei sui libri e della sua filosofia di vita , sognando un giorno di poter emulare questo grande personaggio.
Nel 1998 , inizia il suo percorso marziale con la Kick Boxing; gli ottimi risultati conseguiti lo
convincono presto a cimentarsi in una disciplina più completa e impegnativa come la Muay Thai; Bardinu trova in quest'arte quell'esplosività ed il "contatto pieno" che ne formeranno il fisico ed il carattere; la Thai, praticata fino al 2009, resterà per sempre nel suo cuore come pilastro fondamentale della propria preparazione. -Contemporaneamente , nel 2004 , Bardinu viene per la prima volta in contatto con una suggestiva disciplina marziale lontana dalle regole del ring e della competizione sportiva , bensì finalizzata alla difesa personale calata nelle dinamiche della vita reale. E' il primo approccio con il Ving Tsun , che determinerà una chiara presa di coscienza : se nella Muay Thai la superiorità sull'avversario era determinata da parametri come la forza e la resistenza , proporzionate alle caratteristiche fisiche dell'atleta (e quindi giocoforza vincolate a precise categorie di peso) , nel Ving Tsun l'individuo acquisiva la capacità tecnica per difendersi contro qualsiasi tipologia di opponente , fosse anche molto più grosso e prestante di lui. Bardinu comprende che per le proprie caratteristiche fisiche quest'arte marziale possa rappresentare un grande vantaggio . Decide quindi di intraprendere questo lungo percorso che lo accompagnerà negli anni da Brescia fino al suo ritorno in Sardegna nel 2009.

Tornato nella sua terra natìa , Bardinu arricchisce la sua esperienza entrando a far parte nel tempo di diverse associazioni che si occupavano dell'insegnamento del Ving Tsun nella regione; diviene ben presto un elemento importantissimo di queste realtà , acquisendo la qualifica di istruttore e gestendo a pieno titolo le scuole di VT della sua provincia.

Nel 2014 decide di fondare la propria scuola di VT , in cui insegnare ai suoi allievi diretti la sua interpretazione dell'arte ed il suo stile di allenamento così come maturato dall'esperienza acquisita: nasce così la “Shouzu Sa Ding Dao” (letteralmente , mano-piede sardo) con diverse sedi nel nord Sardegna e numerosi allievi. Bardinu è sempre alla ricerca del perfezionamento e di nuove strade che possano condurlo all'apprendimento di nuovi elementi da aggiungere alla propria esperienza; nell'ottica di questo percorso, entra in contatto con Sifu Sandro Scali , il Rappresentante in Italia del Ving Tsun Classico del Grand Master Victor Kan , discepolo di Yip Man, e suo allievo diretto.

L'incontro tra i due avvenuto a Genova nell'European Headquarter dell'Organizzazione VKVT, segna una tappa importantissima: Bardinu rimane impressionato dall'efficacia del Ving Tsun Tradizionale che sfrutta tecniche apparentemente semplici ma devastanti. L'impressione viene poi confermata dal successivo incontro con GM Victor Kan in persona; è il vero VT , il VT classico così come tramandato da Yip Man , la fantastica arte che la leggenda attribuisce all'elaborazione della monaca Ng Mui.

Sembra un segno del destino , uno dei maestri marziali del suo idolo Bruce Lee, è stato proprio Victor Kan, che seguì l'apprendimento del giovane divenuto poi un acclamato attore di Hollywood.

Bardinu , con slancio e rinnovato entusiasmo, decide di abbracciare in pieno il mondo del Ving Tsun Classico. Così, sotto la guida del suo nuovo Sifu Kan e del suo SiHing Sando Scali, inizia un duro addestramento per adeguare i suoi standard a quelli del VT Classico .

Nel 2015 , con grande soddisfazione, ottiene la qualifica di Istruttore ed entra a far parte della grande famiglia della V.K.V.T. (Victor Kan Ving Tsun).

Nasce la V.K.V.T. Sassari , dove Sifu Raimondo Bardinu inizia ad insegnare con sempre viva passione e determinazione, consapevole di aver trovato la propria definitiva dimensione marziale.